Una risposta a COMUNICATO CONGIUNTO ASSOCIAZIONI FAMILIARISTE A TUTELA DEL DIRITTO DI FREQUENTAZIONE GENITORI/FIGLI

  • Laura Barnaba scrive:

    Stiamo vivendo un momento drammatico, il più difficile per il Paese dal secondo dopoguerra, secondo quanto affermato dal Presidente Conte. Un momento in cui tutti siamo chiamati a SACRIFICI, tutto quelli necessari, tutti quelli che possiamo fare in vista del bene comune. In questo contesto che senso ha spostare un bambino/una bambina dalla casa del genitore dove il bambino/la bambina risiede a casa dell’altro, soprattutto se ci sono altre persone in casa. Si va indubbiamente aumentando la possibilità di veicolare il virus. In questo contesto i genitori più responsabili stanno rinunciando alla frequentazione di persona e mantengono i contatti per telefono, via internet, etc. Chiaramente si tratta di una rinuncia per il genitore e per il figlio/la figlia, mentre l’altro genitore compensa con maggiori impegni di cura. Anche alcuni genitori che lavorano in ospedale stanno limitando i rapporti con i figli per timore di contagiarli. Credo che questo sia il sacrificio che ci viene richiesto in questo momento. Come è limitato il diritto allo studio, rimandate tutte le cure mediche non di massima urgenza, e tanti diritti di tutti. Accanirsi a far rispettare sentenze pensate per condizioni di normalità denota a mio parere denota immaturità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Manuela
    "E' davvero una bruttissima notizia è stato anche per me... "
    Leggi tutto...
  •  avv, Maria Franzetta
    "Sono esterrefatta ed incredula. Ho avuto modo di conoscere personalmente... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio