E’ inquietante la notizia che ci perviene dalla Corte di Appello di Napoli, dove qualche addetto alla giustizia sin troppo zelante, illegittimamente ha messo nel gabbiotto una giovane nomade (detenuta per furto e giudicata per evasione dagli arresti domiciliari) insieme alle figlie di 2 e 3 anni.


L’incredibile ed ingiustificata vicenda ha scatenato le ire del Guardasigilli Mastella che ha mandato immediatamente gli ispettori del Ministero, per accertare la gravità della notizia e cogliere i responsabili.


E’ inspiegabile ed immotivato un atto di questo tipo, che rimanda un’immagine choc alla società, di come due povere bambine possano essere trattate come dei criminali.


LA REDAZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio