Istituzione del ‘Fondo di solidarietà’ per i coniugi che non ricevono un assegno di mantenimento:.

Con la Legge di stabilità 2016 è stato istituito il fondo di solidarietà al quale potrà attingere il coniuge allorquando l’ex non paga l’assegno di mantenimento dovuto.

Pertanto, dal primo gennaio 2016 sarà lo Stato a provvedere in parte con un versamento di solidarietà a tutela del coniuge in stato di bisogno.

La domanda per ottenere dallo Stato il pagamento, in tutto o in parte, delle somme dovute e non percepite potrà essere presentata al Tribunale più prossimo alla residenza dei soggetti interessati. Se, entro trenta giorni, il Tribunale approverà la richiesta, la trasmetterà al ministero della Giustizia, che determinerà i modi di erogazione e gli importi. Lo Stato poi potrà rivalersi sul coniuge moroso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  rossi anna
    "con quali mezzi il coniuge tradito può difendersi da una... "
    Leggi tutto...
  •  Kasparek
    "La punizione più consona per questo abuso e' l'ergastolo Chi... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2018

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio