ROMA – Le nuove nozze del vedovo – o della vedova – fanno bene alle casse delle assicurazioni perchè nel calcolo del risarcimento, per indennizzare della perdita del coniuge deceduto a seguito di incidente stradale, vanno detratti i benefici economici e ‘morali’ che provengono dal nuovo matrimonio.


Lo sottolinea la Cassazione – con la sentenza 6357 – al termine di una causa quarantennale (svoltasi in Abruzzo e in Umbria, dati i tempi giurassici) nella quale a un ingegnere, rimasto vedovo nel 1969 e poi risposatosi altre due volte, è stato limato l’indennizzo per via del terzo matrimonio. Sì, perchè le seconde nozze durarono pochissimo e dunque, l’apporto al complessivo tenore di vita, da parte della seconda moglie, non è stato preso in considerazione.


Mentre la terza sposa, essendo durata più a lungo a fianco dell’ingegnere, ha comunque dato un contributo. Non fosse altro che in termini di collaborazione domestica, contribuendo così ad alleviare il danno per il mancata apporto della defunta nel portare avanti il menage familiare. Da qui il diritto dell’assicurazione a corrispondere un po’ meno a chi non rimane vedovo inconsolabile! “Ai fini della liquidazione dei danni – ha stabilito infatti la Cassazione – subiti da uno dei coniugi per la morte dell’altro coniuge causata da fatto illecito altrui, la situazione determinatasi a seguito delle nuove nozze contratte dal coniuge superstite in corso di causa, se è certamente irrilevante sotto il profilo della ‘compensatio lucri cum damno’, non essendo i vantaggi patrimoniali acquisiti dal danneggiato attraverso il successivo matrimonio, conseguenza diretta ed immediata del fatto illecito, deve essere, tuttavia, valutata dal giudice al fine di accertare in quali effettivi limiti il pregiudizio scaturito da tale illecito sia stato concretamente eliso dalle nuove nozze”..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display



codice rosso

Convegno Ami 29 e 30 Novembre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Nov
21
gio
15:00 Bullismo e cyberbullismo, i nuov... @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Bullismo e cyberbullismo, i nuov... @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Nov 21@15:00–19:00
Bullismo e cyberbullismo, i nuovi volti della violenza tra i giovani @ Città di Castello, Salone Gotico del museo del duomo
Evento in via di accreditamento dal COA di Perugia locandina convegno 21.11.2019Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Nov
29
ven
09:00 XI CONGRESSO NAZIONALE AMI – LE ... @ Residenza di Ripetta - Roma
XI CONGRESSO NAZIONALE AMI – LE ... @ Residenza di Ripetta - Roma
Nov 29@09:00–Nov 30@18:00
XI CONGRESSO NAZIONALE AMI - LE PERSONE NELLA RETE: "CONNESSIONE AD ALTO RISCHIO" @ Residenza di Ripetta - Roma
Scarica AMI_ManiROMA_Unico_ev (3) AMI – XI CONGRESSO NAZIONALE_ev (1) Programma Congresso   EVENTO IN VIA DI ACCREDITAMENTO DALL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA L’AMI (Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani per la Tutela delle Persone, dei Minorenni e[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio