Sbandierare le ‘corna’, unitamente ad una serie di abituali umiliazioni, puo’ costare una condanna per maltrattamenti. La Cassazione ha infatti convalidato la condanna (due anni e sei mesi) per il reato punito dall’art. 572 c.p. nei confronti di un settentenne lombardo, A.P., che, dal febbraio 2001 al marzo dell’anno successivo, aveva sottoposto la consorte M.V. ad una serie di umiliazioni, ostentando il fatto che negli anni l’aveva tradita. A.P. era gia’ stato condannato per maltrattamenti dalla Corte d’appello di Milano, nel gennaio 2009. Inutile il ricorso in Cassazione volto a dimostrare che le umiliazioni nei confronti della moglie non erano abituali. La Sesta sezione penale (sentenza 38125) ha bocciato il ricorso e ha evidenziato che “la corte d’appello ha osservato che la continua serie di insulti, prepotenze, tra le quali l'” infedelta’ ostentata” da parte del marito “rendevano certi dell’esistenza di una condotta dell’imputato reiteratamente e abitualmente prevaricatrice, tendente ad umiliare e sottoporre la congiunta a sofferenze fisiche e morali, cosi’ da renderle penosa l’esistenza”. Attendibile la versione fornita dalla moglie (in primo grado la sua versione dei fatti non era stata ritenuta credibile) che “non aveva manifestato alcuna animosita’ nei confronti del marito tanto che non aveva avanzato alcuna pretesa risarcitoria”.


IL TEMPO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Vito
    "Io sono d'accordo con te nel riunirci tutti e farci... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco Palo
    "Buongiorno, sono piacevolmente “sorpreso” in quanto ho letto, perché sembra... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


codice rosso

Convegno Ami 4 ottobre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Ott
4
ven
09:00 Convegno Nazionale: diritto di f... @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
Convegno Nazionale: diritto di f... @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
Ott 4@09:00–19:00
Convegno Nazionale: diritto di famiglia e giusto processo @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
L’evento è stato accreditato dal C.O.A. di Palermo con 6 crediti formativi e presso l’Ordine degli Psicologi Regione Sicilia. SEDE: Biblioteca Centrale della Regione Siciliana (Corso Vittorio Emanuele 423 – nei pressi della Cattedrale) AMI-CONVEGNO[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio