Viveva con i nonni, aveva genitori separati


ROMA – E’ sgomento a Roma, per la morte di un bimbo di dieci anni trovato impiccato con una sciarpa nel bagno della casa dei nonni. Un episodio avvenuto qualche ora dopo il rientro da scuola: per questo ci si chiede se il bambino possa aver litigato con qualcuno o essere stato vittima di un gesto di bullismo. I genitori del piccolo, due impiegati romani, da quattro anni avevano deciso di separarsi consensualmente, senza conflitti.

Il bambino viveva con sua madre nello stesso palazzo dei nonni, in zona San Giovanni. Passava con loro la maggior parte della giornata, visto che i genitori lavoravano durante il giorno. Da quest’anno frequentava la prima media e aveva voti superiori alla sufficienza. Insomma, un ragazzino tranquillo.

Dopo essersi alzato da tavola è andato in bagno e aveva al collo una sciarpa. Dopo un po’ la scoperta del corpo impiccato, con la sciarpa legata al sifone dello scarico. L’ipotesi degli investigatori è quella di un gesto volontario da parte del bambino. I nonni, fino a sera in commissariato, hanno spiegato di non essersi accorti di niente di strano. Tutti i familiari sono sotto choc. E adesso tutti si chiedono se il piccolo possa aver litigato con qualche bambino a scuola, nella nuova classe che frequentava come tutti i suoi compagni da poco più di un mese o se possa essersi sentito spaventato da qualcuno o qualcosa.

Ma lo sgomento lascia spazio a cause di qualsiasi tipo: l’emulazione di un gesto visto in tv, un incidente mentre tentava un gioco. O perfino un gesto di disagio, che a dieci anni sembra così atroce da essere impossibile perfino immaginare.

ANSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Vito
    "Io sono d'accordo con te nel riunirci tutti e farci... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco Palo
    "Buongiorno, sono piacevolmente “sorpreso” in quanto ho letto, perché sembra... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


codice rosso

Convegno Ami 29 e 30 Novembre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Ott
15
mar
15:00 FAMIGLIA E MINORI: SEMINARIO DI ... @ Aula Grippo - Tribunale di Potenza
FAMIGLIA E MINORI: SEMINARIO DI ... @ Aula Grippo - Tribunale di Potenza
Ott 15@15:00–18:30
FAMIGLIA E MINORI: SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE SUI PIU' RECENTI ORIENTAMENTI DELLA CORTE DI CASSAZIONENTENZE @ Aula Grippo - Tribunale di Potenza
Evento accreditato dal COA di Potenza con 4 crediti formativi. Accreditato altresì con 3 crediti dall’Ordine degli Assistenti sociali della Basilicata. Manifesto 15-10-19 Famiglia e Minori def.Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Ott
18
ven
09:15 Filiazione, nuovi diritti, ruolo... @ Lecce, Aula magna Vittorio Aymone della Corte d'Appello
Filiazione, nuovi diritti, ruolo... @ Lecce, Aula magna Vittorio Aymone della Corte d'Appello
Ott 18@09:15–18:30
Filiazione, nuovi diritti, ruolo del terzo genitore @ Lecce, Aula magna Vittorio Aymone della Corte d'Appello
Evento accreditato dal COA  di Lecce con 6 crediti formativi di cui uno deontologia. CONVEGNO 18 10 2019_Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Ott
25
ven
15:30 Prospettive di tutela della viol... @ 25.10.19 Lagonegro, Tribunale - 26.10.19 Maratea, Palazzo de Lieto
Prospettive di tutela della viol... @ 25.10.19 Lagonegro, Tribunale - 26.10.19 Maratea, Palazzo de Lieto
Ott 25@15:30–Ott 26@11:30
Prospettive di tutela della violenza domestica e di genere @ 25.10.19 Lagonegro, Tribunale - 26.10.19 Maratea, Palazzo de Lieto
Evento accreditato dal COA di Lagonegro e dall’Ordine degli Assistenti sociali della Basilicata. Invito_ottobre_Lagonegro_Maratea_ 25-26-10-19Condividi...Facebook0TwitterLinkedin

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio