È aperto fino al 29 maggio il primo avviso pubblico per l’assegnazione di contributi per coniugi separati o divorziati in disagio economico e in particolare con figli minori, ai sensi della L.R. n.18 del 24/06/2014, che riflette sull’importanza dei genitori per garantire la centralità della loro figura nella vita dei figli, un’esistenza dignitosa e il recupero dell’autonomia abitativa. Dopo precedenti sperimentazioni di misure di sostegno, la D.G.R. 2513 del 17/10/2014 ha attuato la legge regionale.

Nel complesso, alle ASL lombarde sono destinati 4 milioni di euro del bilancio regionale 2015 per realizzare il progetto, oltre a 127.500€ conseguenti alle economie registratesi in attuazione della D.G.R. 2513/2014 che saranno poi loro assegnati. L’ASL può impiegare fino a 2.400€ per ogni progetto di sostegno, cioè 400€ per 6 mesi, mediante una carta prepagata rilasciata al genitore più fragile della coppia secondo l’ISEE e rientrante in graduatoria, previa sottoscrizione del patto di corresponsabilità contenente il progetto personalizzato.

Per accedere al bando si deve essere separati legalmente da meno di 3 anni o divorziati da meno di 2 e separati da meno di 5, essere destinatari di provvedimenti ex art 708 del codice di Procedura Civile emessi dal Giudice, risiedere in Lombardia da almeno 5 anni, avere un ISEE per i redditi dell’anno precedente o corrente minore uguale a 15.000€ e, ovviamente, durante il matrimonio concluso, essere diventati genitori di minori, nati o adottati, oppure maggiorenni disabili gravi. Non potranno invece accedere al sostegno coloro che ne hanno già beneficiato in passato, i separati o divorziati che non rispettano i doveri di cura e mantenimento dei figli e i condannati con sentenza passata in giudicato per reati contro la persona.

Per scaricare il bando completo

http://www.asl.lecco.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio