Roma, 1 mar. (AdnKronos) – «Il Tribunale dei Minori di Roma ha emesso un provvedimento storico,senza precedenti, che dichiara l’adozione incrociata di due figlie a una coppia di donne, una vera e propria stepchild adoption prevista già dalla nostra legge, dall’articolo 44 della legge 184/83 lettera d. Ancora una volta la giurisprudenza, attraverso un’interpretazione oculata e moderna, sancisce la tutela piena dei diritti dei minori». Lo afferma in una nota Gian Ettore Gassani, presidente nazionale dell’Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani. «Ora – continua la nota – le due bimbe avranno una madre biologica e una sociale nel quadro di una tutela affettiva ed economica per entrambe. Le due minori, pur avendo lo stesso doppio cognome, non saranno sorelle perché la legge non lo prevede in casi come questo. L’adozione in casi particolari avviene quando si dimostra che tra l’adottante e il minore adottato esiste un rapporto significativo e duraturo suscettibile di tutela tanto da giustificare una adozione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Roberto bersan
    "Buon giorno: Cerco un avvocato umile che mi possa aiutare... "
    Leggi tutto...
  •  Carmine
    "Buongiorno sono padre di un ragazzo di 13,e sono separato... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio