L’autorità centrale avverte le coppie: nessun bambino al di sotto degli 8 anni, a meno che non abbia problemi speciali. Non più di 20 domande per ciascun ente



L’Ungheria ha fatto sapere a tutte le coppie straniere interessate all’adozione che i bambini candidati rientrano tutti nella categoria special needs. Essendo ben consolidate le adozioni sul piano nazionale, verso l’adozione internazionale vanno bambini ancora più bisognosi di aiuto: con età superiore agli 8 anni, gruppi di fratelli, bambini con problemi fisici o psichici. La Commissione Adozioni Internazionali italiana ha dato notizia, sul proprio sito, delle direttive dell’omologa autorità ungherese riguardo ai bambini disponibili agli abbinamenti per il 2010. E’ stata fissata anche una limitazione numerica: ogni ente accreditato potrà presentare un massimo di 20 domande in tutto il corso dell’anno.


“L’Autorità ungherese ha annunciato che non saranno accettate domande in cui i coniugi manifestino una disponibilità limitata a bambini sani di età inferiore agli otto anni, poiché i bambini con tali caratteristiche trovano facilmente accoglienza nelle famiglie ungheresi e solo pochissimi sono destinati all’adozione internazionale”, si legge nel comunicato della Cai.


Ciò premesso, per ogni ente accreditato saranno accettate:


-dieci domande in cui sia espressa la disponibilità all’adozione di un bambino o di fratelli di età superiore agli otto anni;


-cinque domande in cui sia espressa la disponibilità all’adozione di un bambino di età inferiore agli otto anni, con problemi mentali o gravi problemi di comportamento;
-cinque domande in cui sia espressa la disponibilità all’adozione di gruppi di oltre tre fratelli.


L’Autorità Centrale ungherese ha altresì invitato gli enti accreditati ad informare le famiglie aspiranti all’adozione, la cui domanda sia già  stata depositata, che, ove mantengano una disponibilità limitata a bambini sani di età inferiore ai sei-sette anni, non vi sono concrete prospettive di realizzare tale progetto adottivo in Ungheria.


“Quanto affermato dall’Autorità ungherese”, sottolinea la Cai,  “trova riscontro nei dati rilevati da questa Commissione, riferiti all’anno 2009. Risultano infatti autorizzati all’ingresso complessivamente 81 minori ungheresi, di cui 36 adottati singolarmente, appartenenti alle seguenti fasce d’età:


3 minori di 5-6 anni;
10 minori di 7-8 anni;
13 minori di 9-10 anni;
9 minori di 11-12 anni;
1 minore di 13-14 anni.


L’adozione di gruppi di fratelli riguarda complessivamente 45 minori (13 adozioni di coppie di fratelli, 5 adozioni di tre fratelli, un’adozione di 4 fratelli). In tali casi, le fasce d’età di riferimento dei fratelli più grandi sono state: 8 adozioni in cui il fratello maggiore ha 7-8 anni; 6 in cui il fratello maggiore ha 9-10 anni; 5 in cui il fratello maggiore ha 11-12 anni”.


vita.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Camelia
    "Buongiorno Mi il mio nome e Camelia sono di origine... "
    Leggi tutto...
  •  Lara
    "La tutela non esiste, le violenze vengono rigirate in conflitti... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


Congresso AMI 2017

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Mag
23
gio
14:30 Le nuove frontiere dell’avvocato... @ Tribunale di Bologna, Aula Primo Zecchi
Le nuove frontiere dell’avvocato... @ Tribunale di Bologna, Aula Primo Zecchi
Mag 23@14:30–18:30
Le nuove frontiere dell'avvocato familiarista: il mediatore familiare e il consulente di comunicazione...istruzioni per l'uso @ Tribunale di Bologna, Aula Primo Zecchi
Evento accreditato dal COA di Bologna (4 crediti formativi di cui 2 in deontologia forense). Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
16:00 Natura e funzione dell’udienza p... @ Aula Magna – Ordine Avvocati Castrovillari Tribunale di Castrovillari
Natura e funzione dell’udienza p... @ Aula Magna – Ordine Avvocati Castrovillari Tribunale di Castrovillari
Mag 23@16:00–19:00
Natura e funzione dell’udienza presidenziale nei procedimenti di separazione e divorzio @ Aula Magna – Ordine Avvocati Castrovillari Tribunale di Castrovillari
3 crediti formativi per gli Avvocati Al termine del Convegno, su richiesta, verrà rilasciato attestato di partecipazione. Locandina Convegno AMI 23 maggio 2019Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Giu
7
ven
15:30 AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO STRU... @ Sala Convegni — Palazzo Sales
AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO STRU... @ Sala Convegni — Palazzo Sales
Giu 7@15:30–18:30
AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO STRUTTURA E PRASSI @ Sala Convegni — Palazzo Sales
L’evento è in corso di accreditamento presso il C.O.A. di Trapani e l’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Siciliana. La partecipazione è gratuita. Al termine verrà rilasciato un attestato di partecipazione. nlocandina evento AMI Erice[...]
Giu
13
gio
14:30 “La famiglia da isola che il mar... @ BIELLA - Sala Becchia - Via Quintino Sella, 12
“La famiglia da isola che il mar... @ BIELLA - Sala Becchia - Via Quintino Sella, 12
Giu 13@14:30–18:30
“La famiglia da isola che il mare del diritto doveva solo lambire a terra di conquista” @ BIELLA - Sala Becchia - Via Quintino Sella, 12
L’evento è accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Biella (3 crediti formativi). E’ possibile iscriversi inviando una Mail a: avv.chiara.reposo@studiolegalereposo.it o un fax al: 0142.690319 Convegno Biella  Condividi...Facebook0TwitterLinkedin
Iscriviti alla newsletter dell'AMI
Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio