L’autorità centrale avverte le coppie: nessun bambino al di sotto degli 8 anni, a meno che non abbia problemi speciali. Non più di 20 domande per ciascun ente



L’Ungheria ha fatto sapere a tutte le coppie straniere interessate all’adozione che i bambini candidati rientrano tutti nella categoria special needs. Essendo ben consolidate le adozioni sul piano nazionale, verso l’adozione internazionale vanno bambini ancora più bisognosi di aiuto: con età superiore agli 8 anni, gruppi di fratelli, bambini con problemi fisici o psichici. La Commissione Adozioni Internazionali italiana ha dato notizia, sul proprio sito, delle direttive dell’omologa autorità ungherese riguardo ai bambini disponibili agli abbinamenti per il 2010. E’ stata fissata anche una limitazione numerica: ogni ente accreditato potrà presentare un massimo di 20 domande in tutto il corso dell’anno.


“L’Autorità ungherese ha annunciato che non saranno accettate domande in cui i coniugi manifestino una disponibilità limitata a bambini sani di età inferiore agli otto anni, poiché i bambini con tali caratteristiche trovano facilmente accoglienza nelle famiglie ungheresi e solo pochissimi sono destinati all’adozione internazionale”, si legge nel comunicato della Cai.


Ciò premesso, per ogni ente accreditato saranno accettate:


-dieci domande in cui sia espressa la disponibilità all’adozione di un bambino o di fratelli di età superiore agli otto anni;


-cinque domande in cui sia espressa la disponibilità all’adozione di un bambino di età inferiore agli otto anni, con problemi mentali o gravi problemi di comportamento;
-cinque domande in cui sia espressa la disponibilità all’adozione di gruppi di oltre tre fratelli.


L’Autorità Centrale ungherese ha altresì invitato gli enti accreditati ad informare le famiglie aspiranti all’adozione, la cui domanda sia già  stata depositata, che, ove mantengano una disponibilità limitata a bambini sani di età inferiore ai sei-sette anni, non vi sono concrete prospettive di realizzare tale progetto adottivo in Ungheria.


“Quanto affermato dall’Autorità ungherese”, sottolinea la Cai,  “trova riscontro nei dati rilevati da questa Commissione, riferiti all’anno 2009. Risultano infatti autorizzati all’ingresso complessivamente 81 minori ungheresi, di cui 36 adottati singolarmente, appartenenti alle seguenti fasce d’età:


3 minori di 5-6 anni;
10 minori di 7-8 anni;
13 minori di 9-10 anni;
9 minori di 11-12 anni;
1 minore di 13-14 anni.


L’adozione di gruppi di fratelli riguarda complessivamente 45 minori (13 adozioni di coppie di fratelli, 5 adozioni di tre fratelli, un’adozione di 4 fratelli). In tali casi, le fasce d’età di riferimento dei fratelli più grandi sono state: 8 adozioni in cui il fratello maggiore ha 7-8 anni; 6 in cui il fratello maggiore ha 9-10 anni; 5 in cui il fratello maggiore ha 11-12 anni”.


vita.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi i prossimi articoli dell'AMI
Inserisci la tua email:

Poi, inserisci il codice di verifica e completa l'iscrizione. Ricordati di cliccare anche sul link di conferma che riceverai nella tua email.


Commenti agli articoli

No Banner to display

  •  Vito
    "Io sono d'accordo con te nel riunirci tutti e farci... "
    Leggi tutto...
  •  Francesco Palo
    "Buongiorno, sono piacevolmente “sorpreso” in quanto ho letto, perché sembra... "
    Leggi tutto...
  • Dopo »


codice rosso

Convegno Ami 4 ottobre 2019

Congresso AMI 2017

Vi dichiaro divorziati

Gian Ettore Gassani Presidente Nazionale AMI

AMI riconosciuta dal Consiglio Nazionale Forense - Leggi il provvedimento del CNF
Set
20
ven
15:00 “Assegno divorzile: dalla ratio ... @ Bergamo - “SALA DEGLI ANGELI” - CASA DEL GIOVANE - VIA MAURO GAVAZZENI, n.13
“Assegno divorzile: dalla ratio ... @ Bergamo - “SALA DEGLI ANGELI” - CASA DEL GIOVANE - VIA MAURO GAVAZZENI, n.13
Set 20@15:00–18:00
“Assegno divorzile: dalla ratio della pronuncia della Corte di Cassazione a Sezioni Unite n.18287/18 alle diverse prassi dei Tribunali di merito” @ Bergamo - “SALA DEGLI ANGELI” - CASA DEL GIOVANE - VIA MAURO GAVAZZENI, n.13
SCHEDA INFORMATIVA Il convegno è gratuito solo per i soci AMI in regola con il versamento della quota associativa per l’anno di competenza. La quota di partecipazione al convegno è di €10,00 pro-capite per tutti[...]
Ott
4
ven
09:00 Convegno Nazionale: diritto di f... @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
Convegno Nazionale: diritto di f... @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
Ott 4@09:00–19:00
Convegno Nazionale: diritto di famiglia e giusto processo @ Palermo - Biblioteca Centrale della Regione Siciliana ( Corso Vittorio Emanuele 423 - nei pressi della Cattedrale)
L’evento è stato accreditato dal C.O.A. di Palermo con 6 crediti formativi e presso l’Ordine degli Psicologi Regione Sicilia. SEDE: Biblioteca Centrale della Regione Siciliana (Corso Vittorio Emanuele 423 – nei pressi della Cattedrale) AMI-CONVEGNO[...]

AMI TV

Iscriviti alla newsletter dell'AMI

Ricevi nella tua casella di posta elettronica tutte le novità dell'AMI.
Rispondi al sondaggio